Couches de mémoire terrestre

(Strati di memoria terrestre)

Open­Sites, Art­Terre, Comines­Warneton, Belgio 2014
La terra non dimentica niente, le vestigi di una costruzione nascondono i suoi pensieri.
I buchi nella loro struttura penetrano nel suolo da cui una debole luce si libera. Se ci si avvicina un gioco di specchi rivela dei ricordi.
Entrare sotto terra vuol dire leggere la sua storia, guardiana di un passato, lo restituisce al presente e ci rivela i suoi tesori.

Sito Art-terre qui.